L’Inventario GRIP
 
Nell’Inventario GRIP, i dati nazionali devono essere inseriti nei campi rossi dei tematismi produzione e consumo di energia, processi industriali, rifiuti e agricoltura e nei corrispondenti sottosettori. Tali dati sono disponibili per ogni paese soprattutto dalle statistiche UNFCCC. Dai dati demografici regionali di base, GRIP  crea in seguito attraverso processi matematici l’inventario regionale dei gas serra.



L’Inventario può essere reso di maggior dettaglio inserendo dati regionali aggiuntivi nei campi verdi. Tali dati andranno quindi a sostituire i dati nazionali dell’inventario. I dati regionali possono ad esempio essere ottenuti attraverso EUROSTATS e EPER, dove più di 50.000 sostanze inquinanti sono state catalogate. Le sostanze inquinanti sono state identificate, raggruppate e inserite nell’Inventario in circa 60 sottomenu.

Per l’ottimizzazione finale dell’inventario sono stati inseriti in aggiunta i dati regionali non pubblicati.

Riguardo alla produzione di energia, i soli dati nazionali saranno utilizzati e calcolati in proporzione alla popolazione della regione, dal momento che una statistica basata sulla produzione di energia locale altererebbe l’inventario regionale.

L’Inventario GRIP è la base per lo strumento dello scenario regionale. (in anglese)

Approfondisci lo strumento dell’Inventario (in inglese).



Lo strumento dello scenario GRIP

Lo strumento dello scenario GRIP parte con la pagina principale  che mostra il Prodotto Interno Lordo (GVA) su base regionale (ad es. online: Glaslow). Le seguenti 10 pagine mostrano i consumi regionali (domestici, servizi, industria, trasporti ed industria energetica) e la produzione di energia a livello nazionale.

Sottomenu aggiuntivi distinguono tra produzione e consumo. Possono essere inserite ipotesi riguardanti l’incremento regionale di Prodotto Interno Lordo. Gli scenari possono essere simulati cambiando i dati sul rendimento energetico, sui risparmi energetici, sul consumo energetico e la percentuale delle energie rinnovabili. I cambiamenti nel bilancio globale dei gas serra e la conseguente riduzione vengono sempre indicati in una sezione speciale in alto a sinistra della pagina.
I consulenti scientifici correggeranno costantemente le previsioni non realistiche (ad es: una percentuale esagerata di energia prodotta dalla biomassa che supera le risorse regionali).

La simulazione dello scenario mostra le probabilità di riduzione di CO2 e le rende comprensibili. Sia che le previsioni vengano confermate o che siano ritenute errate, una strategia condivisa per la riduzione dei gas serra può essere formulata.

Approfondisci lo strumento dello scenario (esempio Glasgow).